Diabete

    World Diabetes Day 2017: donne e diabete

    10/11/2017

     Nel periodo 2013-2016, il 5% delle donne italiane di età compresa tra i 35 e i 69 anni dichiara di aver ricevuto la diagnosi di diabete da un operatore sanitario. La prevalenza cresce con l’età, è più frequente nelle donne che risiedono nelle Regioni del Sud e nelle Isole, tra chi dichiara di avere molte difficoltà economiche ad arrivare a fine mese e fra chi ha un basso livello di istruzione. Tra le donne che riferiscono la diagnosi di diabete, più di una su 3 è obesa, 1 su 2 è inattiva fisicamente, quasi il 90% consuma poca frutta e verdura e il 16% è fumatrice.

    Categoria Notizia: 

    Mangiare frutta fresca riduce il rischio di diabete e complicanze

    20/04/2017

    La frutta abbassa la probabilità di malattia e non va considerata off limits perché zuccherina: diminuisce infatti il pericolo di complicanze del diabete in chi già ne soffre.

    Diabete, il doppio dei malati dagli Anni 80

    13/07/2016

    I pazienti sono 250 mila. Molte persone non sanno di avere livelli di glucosio troppo alti nel sangue. L’esperto: «Basterebbero due forchettate in meno e tre passi in più ogni giorno».

    Diabete: l’insulina smart che si attiva al bisogno

    World Diabetes Day: la malattia conta ormai numeri da tsunami

    15/11/2016

    Nel nostro paese si calcolano più di 3,5 milioni di persone con diabete diagnosticato (6,2% della popolazione) di cui oltre il 90% di tipo 2, un milione di persone con diabete tipo 2 non diagnosticato (1,6% della popolazione) e 3,6 milioni di persone (6,2% della popolazione) con una alterazione dei valori della glicemia tali da configurare un alto rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. In pratica oggi oltre il 10% della popolazione italiana ha difficoltà a mantenere sotto controllo la glicemia.

    Categoria Notizia: 

    Il diabete nel mondo

    13/04/2016

    Le persone affette da diabete nel mondo sono oltre 400 milioni, mentre erano circa 100 milioni nel 1980. Tale aumento è da attribuire all’incremento della popolazione mondiale, all’invecchiamento e al diffondersi di stili di vita non salutari, che hanno portato all’aumento dell’obesità. Se questo andamento continuerà, nel 2025 ci saranno oltre 700 milioni di diabetici e la bancarotta per molti sistemi sanitari. I dati arrivano dal più ampio studio mai condotto sul diabete al mondo, cui ha collaborato anche l’Istituto Superiore di Sanità.

    Categoria Notizia: 

    Giornata mondiale della salute 2016

    05/04/2016

    Entro il 2030 il diabete sarà la settima principale causa di morte a livello globale ma una gran parte dei casi sono prevenibili con semplici interventi sugli stili di vita (dieta e attività fisica).Proprio alla lotta al diabete sarà dedicata quest'anno la giornata mondiale della salute che si celebra il 7 aprile.

    Categoria Notizia: 


    Questa pagina ti è stata utile?

    Perché?

    Abbonamento a RSS - Diabete