EFSA

    EFSA: questioni emergenti in tema di sicurezza alimentare, cos’è che i consumatori desiderano sapere?

    19/04/2018

    I consumatori hanno espresso il desiderio di venire informati sui rischi emergenti sin dall’inizio del processo di individuazione, anche in presenza di incertezza scientifica. Hanno inoltre espresso preferenza per ricevere le informazioni tramite canali tradizionali come TV e giornali, e tramite i siti Internet degli enti nazionali. Anche i social media e i siti web delle autorità europee sono stati citati come canali preferenziali tra i soggetti di età compresa tra i 18 e i 34 anni.

    Categoria Notizia: 

    EFSA: pesticidi neonicotinoidi, confermati i rischi per le api

    28/02/2018

    La maggior parte dei modi in cui i pesticidi neonicotinoidi vengono usati rappresenta un rischio per le api selvatiche e quelle mellifere, secondo valutazioni pubblicate oggi dall'EFSA. L’Autorità ha aggiornato le proprie valutazioni del rischio relative a tre neonicotinoidi - clothianidin, imidacloprid e thiamethoxam - che sono attualmente soggetti a restrizioni nell'UE a causa della minaccia che rappresentano per le api.

    Categoria Notizia: 

    EFSA: i derivati dell' idrossiantracene negli alimenti, un problema per la salute

    24/01/2018

    Il gruppo di sostanze si trova naturalmente in piante come alcune specie di aloe e di senna. Gli estratti che li contengono sono usati negli integratori alimentari per il loro effetto lassativo. Sulla base dei dati disponibili, l'EFSA conclude oggi che alcuni derivati dell'idrossiantracene sono genotossici (possono, cioè, danneggiare il DNA). Pertanto non è stato possibile stabilire un limite di sicurezza giornaliero. Inoltre, in studi condotti su animali, alcune di queste sostanze hanno mostrato di provocare cancro all’intestino.

    Categoria Notizia: 

    Nuovo rapporto EFSA-ECDC sulle tendenze e le fonti delle zoonosi 2016

    13/12/2017

    Il report compilato dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) e dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) presenta i risultati delle attività di monitoraggio sulle zoonosi svolte nel 2016 in 37 paesi europei (28 paesi membri e 9 non membri). 

    Campylobacter, l'agente patogeno di origine alimentare più segnalato negli esseri umani, è stato isolato in 246 307 persone, con un incremento del 6,1% rispetto al 2015. I livelli di Campylobacter nella carne di pollo sono elevati.

    Categoria Notizia: 

    Parere congiunto EFSA, EMA, ECDC: Come valutare la riduzione dell'antibiotico resistenza negli stati membri

    31/10/2017

    Un insieme di indici aiuterà gli Stati membri dell'Unione europea (UE) a valutare i progressi compiuti nel ridurre l'uso di antibiotici e nel combattere l'antibiotico-resistenza. Tali indici sono stati stabiliti dall'Autorità europea per la sicurezza alimentare, dall'Agenzia europea per i medicinali e dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, su richiesta della Commissione europea.

    Categoria Notizia: 

    Furano negli alimenti: dall'EFSA conferma di timori per la salute

    26/10/2017

    L'esposizione dei consumatori a furano e metilfurani nei prodotti alimentari potrebbe causare possibili danni di lungo termine al fegato. Il gruppo di persone più esposte è quello dei bambini piccoli, principalmente tramite il consumo di alimenti pronti al consumo in scatola o in vasetto. L'esposizione di altre fasce della popolazione è connessa principalmente al consumo di caffè e alimenti a base di cereali, e varia a seconda dell'età e delle abitudini di consumo.

    Categoria Notizia: 

    Cosa sono i pesticidi e come raggiungono i nostri alimenti?

    20/10/2017

    Guarda il video dell'Agenzia Europea per la Sicurezza alimentare su come i pesticidi sono regolamentati in Europa e su come potrebbero contaminare gli alimenti che mangiamo.

    Categoria Notizia: 

    EFSA spiega cosa sono le indicazioni salutistiche e come sono valutate

    05/10/2017

    I prodotti alimentari che vantano indicazioni nutrizionali e sulla salute sono sempre più diffusi sul mercato dell’UE. Un’indicazione nutrizionale afferma o suggerisce che un alimento ha proprietà nutrizionali benefiche del tipo “povero di grassi”, “senza zuccheri aggiunti” oppure “ricco di fibre”.

    Glutammati: Efsa ammonisce sui consumi elevati e chiede che diminuisca l'utilizzo nei cibi industriali

    05/10/2017

    Additivi alimentari ancora sotto la lente di ingrandimento dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa). È la volta dei glutammati (di sodio E 621; di potassio E 622; di calcio E 623, di ammonio E 624 e di magnesio E 625), cioè i sali dell'acido glutammico (E 620), aminoacido prodotto naturalmente nell'organismo umano e presente in forma libera anche in alcuni alimenti come pomodori, certi tipi di alghe, formaggi stagionati e salsa di soia.

    Categoria Notizia: 

    Esperti EFSA esaminano nuovi casi di BSE

    14/09/2017

    La risposta europea all’encefalopatia spongiforme bovina (BSE) dopo la crisi degli anni '80 ha ridotto significativamente l’incidenza della malattia nei bovini. Tuttavia alcuni nuovi casi isolati sono stati registrati nell'UE nonostante il provvedimento sul divieto dell’uso di proteine ​​animali nei mangimi per animali da carne. Ciò perché la BSE può essere trasmessa al bestiame tramite mangimi contaminati, specialmente nel primo anno di vita.

    Pagine


    Questa pagina ti è stata utile?

    Perché?

    Abbonamento a RSS - EFSA