FAO OMS

    FAO: l'etichettatura sull’origine dei prodotti promuove le economie locali e lo sviluppo sostenibile

    02/05/2018

    I prodotti alimentari registrati con un'etichetta d'indicazione geografica vantano a livello mondiale un valore commerciale annuale di oltre 50 miliardi di dollari. Tali prodotti hanno caratteristiche, qualità e reputazioni specifiche derivanti dalla loro origine geografica.

    Categoria Notizia: 

    Adottate nuove misure per fermare la diffusione di parassiti alimentari attraverso il commercio

    19/04/2018

     L'organismo incaricato di mantenere sicuro il ​​commercio mondiale delle piante e dei loro prodotti (FAO) ha adottato nuove norme fitosanitarie volte a prevenire che distruttivi parassiti agricoli e ambientali attraversino frontiere e si diffondano a livello internazionale.I pericolosi compagni di viaggio portati dal commercio - parassiti e malattie delle piante - una volta introdotti in nuovi ambienti possono rapidamente attecchire e diffondersi, incidendo sulla produzione di cibo e causando miliardi di danni economici e costi di controllo.

    Categoria Notizia: 

    Botulismo, un pericolo non solo alimentare

    30/01/2018

    Le tossine botuliniche bloccano le funzioni nervose e possono portare a paralisi respiratoria e muscolare. Il botulismo può essere di origine alimentare, ma anche infantile, da ferite, per inalazione, nell'acqua e anche il botox usato per fini estetici può avere effetti collaterali.

    Promozione e supporto dell’allattamento: la nuova linea guida Oms

    20/12/2017

    ’Oms ha pubblicato “Protecting, promoting and supporting breastfeeding in facilities providing maternity and newborn services” una linea guida sull’allattamento rivolta a un ampio pubblico: policy maker, staff di istituzioni nazionali e organizzazioni che lavorano nell’ambito dei programmi di nutrizione nell’infanzia, professionisti sanitari, clinici e universitari.

    Categoria Notizia: 

    World Diabetes Day 2017: donne e diabete

    10/11/2017

     Nel periodo 2013-2016, il 5% delle donne italiane di età compresa tra i 35 e i 69 anni dichiara di aver ricevuto la diagnosi di diabete da un operatore sanitario. La prevalenza cresce con l’età, è più frequente nelle donne che risiedono nelle Regioni del Sud e nelle Isole, tra chi dichiara di avere molte difficoltà economiche ad arrivare a fine mese e fra chi ha un basso livello di istruzione. Tra le donne che riferiscono la diagnosi di diabete, più di una su 3 è obesa, 1 su 2 è inattiva fisicamente, quasi il 90% consuma poca frutta e verdura e il 16% è fumatrice.

    Categoria Notizia: 

    Le guide OMS contro Campylobacter, Salmonellea ed Escherichia Coli. Ogni anno una persona su 10 si ammala e si perdono 33 milioni di anni di vita sana

    28/09/2017

    L’Oms ha elaborato una serie di schede informative con relative indicazioni su quelle che giudica le principali cause delle malattie alimentari che danno diarrea: le più comuni causate da alimenti non sicuri, con 550 milioni di persone che si ammalano annualmente (di cui 220 milioni di bambini sotto i 5 anni).

    Categoria Notizia: 

    Fagioli, ceci e lenticchie per salvare il clima

    11/10/2016

    Nell'anno internazionale delle leguminose proclamato dall'Onu, alla Camera un convegno sul ruolo strategico dei legumi, che fanno bene all'ambiente e alla salute

    Alghe rosse e verdi: il futuro della tavola è arcobaleno

    07/10/2015

    Snack alla spirulina, definita dalla Fao un importante strumento contro la fame nel mondo. E poi c’è la dulse che ha sapore di bacon.

    Giornata Mondiale della Salute: la sfida dell’Oms per combattere le insidie nel cibo

    07/04/2015

    Mezzo miliardo di infezioni alimentari all’anno, 351mila decessi: ora la sicurezza è una battaglia globale.

    FAO: il Giappone è un modello globale per diete sane

    17/05/2017

    \"Il Giappone è un modello globale per diete sane\", ha dichiarato il Direttore Generale della FAO, Graziano da Silva,\" I giapponesi hanno il tasso di obesità più basso tra i paesi sviluppati, meno del quattro per cento della popolazione adulta\". Graziano da Silva ha sottolineato che il Giappone ha una cultura alimentare molto sana e \"unica\", che include molta verdura, frutta e pesce.

    Categoria Notizia: 

    Pagine


    Questa pagina ti è stata utile?

    Perché?

    Abbonamento a RSS - FAO OMS