Fitosanitari

    Controllo ufficiale sui residui di prodotti fitosanitari negli alimenti - risultati in Italia per l'anno 2014

    21/06/2016

    Relativamente ai risultati, si evince che nel corso dell’anno 2014 sono stati analizzati complessivamente 8946 campioni per verificare la presenza di residui di prodotti fitosanitari. Di questi soltanto 29 sono risultati superiori ai limiti massimi consentiti dalla normativa vigente, con una percentuale di irregolarità molto contenuta, pari all’0.3%. Rispetto allo scorso anno le irregolarità sono diminuite, infatti lo scorso anno si attestavano allo 0.5%.

    Categoria Notizia: 

    La Francia vieta l’importazione di ciliegie trattate con il dimetoato

    03/05/2016

    La Francia ha deciso di vietare fino alla fine dell’anno l’importazione di ciliegie provenienti da Paesi in cui è autorizzato il trattamento con il dimetoato, un insetticida della classe dei fosforganici che Parigi ha vietato sul proprio territorio dal mese di febbraio. Secondo il Governo francese infatti i residui di dimetoato attualmente consentiti “non sono probabilmente sufficienti per assicurare la protezione dei consumatori”. Il Paese, che importa ciliegie principalmente da Italia, Spagna e Turchia, è l’unica nazione europea ad aver adottato questo provvedimento restrittivo.

    Categoria Notizia: 

    Germania, trovato glifosato nella birra. Si riaccende l’allarme sul pesticida

    01/03/2016

    Proprio quando in Italia viene rilanciata la campagna per chiedere lo stop alla produzione e all’uso di questo pesticida, anche perché si teme che venga di nuovo autorizzato a livello europeo per altri 15 anni, arriva la notizia che in diversi marchi di birra tedesca – 14 in tutto, e fra le più note – è stato trovato appunto il diserbante glifosato. A rivelarlo un’analisi dell’Istituto per l’ambiente di Monaco.

    Categoria Notizia: 

    Linea guida per l’autorizzazione di coadiuvanti di prodotti fitosanitari

    23/02/2016

    Questo aggiornamento è stato concordato a seguito di un incontro con il gruppo di esperti,che ha ritenuto necessario integrare il precedente testo con ulteriori indicazioni tecniche ed ampliando il suo campo di applicazione anche ai prodotti fitosanitari a base di microrganismi.

    Categoria Notizia: 

    Glifosato: l'EFSA ne aggiorna il profilo tossicologico

    17/11/2015

    EFSA e gli Stati membri dell’UE hanno portato a termine la nuova valutazione del glifosato, una sostanza chimica ampiamente utilizzata nei pesticidi.

    Categoria Notizia: 

    EFSA: la valutazione degli effetti endocrini dei pesticidi

    01/10/2015

    Di recente gli scienziati dell'EFSA hanno fatto passi significativi nell’affrontare la questione dei potenziali \"interferenti endocrini\" nei pesticidi. Il lavoro che hanno portato avanti è una risposta alle recenti norme UE, che hanno cambiato, a partire dal 2014, il modo in cui l’EFSA valuta le sostanze attive impiegate nei pesticidi.

    Categoria Notizia: 

    Il glifosato è cancerogeno: bisogna dichiararlo in etichetta

    16/09/2015

    L’Agenzia per la protezione dell’ambiente della California vuole che sulle etichette dei prodotti contenenti l’erbicida glifosato sia apposta l’avvertenza che si tratta di un prodotto cancerogeno.

    Categoria Notizia: 

    Rapporto sul controllo ufficiale sui residui di prodotti fitosanitari negli alimenti, dati 2013

    16/09/2015

    Nel 2013 sono stati analizzati 9358 campioni di frutta, ortaggi, cereali, olio, vino, baby food e altri prodotti. Di cui 50 sono risultati non regolamentari, con una percentuale di irregolarità estremamente contenuta, pari all' 0.5%. Complessivamente, come per gli scorsi anni, i risultati dei controlli ufficiali italiani continuano ad essere in linea con quelli rilevati negli altri Paesi dell'Unione Europea e indicano un elevato livello di protezione del consumatore.

    Categoria Notizia: 

    FAO: una nuova guida illustrata per proteggere i bambini dai pesticidi

    14/05/2015

    Nel mondo circa 100 milioni di ragazzi e ragazze tra i 5 e i 17 anni sono impiegati come lavoratori minorenni nel settore agricolo, secondo le statistiche dell'ILO. Molti di loro sono esposti direttamente a sostanze chimiche tossiche, lavorando nelle aziende. Ma i bambini sono esposti anche quando aiutano nelle faccende domestiche o giocano, nonché tramite il cibo che mangiano e l'acqua che bevono.

    Categoria Notizia: 

    Glifosato, l’erbicida più utilizzato in Italia classificato come probabile cancerogeno

    25/03/2015

    L’Agenzia per la Ricerca sul Cancro (Agency for Research on Cancer – IARC), il braccio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che si occupa dell’ambito oncologico, ha emesso un verdetto pesante su cinque pesticidi molto usati in agricoltura. Si tratta di un erbicida (glifosato) e due insetticidi (malathion e diazinon), dichiarati probabili cancerogeni per l’uomo e come tali inseriti nel gruppo 2A. Altri due insetticidi, parathion e tetrachlorvinphos, sono stati riconosciuti come possibili cancerogeni umani (2B).

    Categoria Notizia: 

    Pagine


    Questa pagina ti è stata utile?

    Perché?

    Abbonamento a RSS - Fitosanitari