Controlli ufficiali, in Europa stretta su frodi, avanti su trasparenza e razionalizzazione

In base alla bozza filtrata sui controlli ufficiali, in Europa le frodi- sebbene non sarà possibile sanzionarle con il doppio del guadagno atteso- come inizialmente proposto dal Parlamento UE- dovranno essere fortemente dissuasive.Per i controlli veterinari una ulteriore novità riguarda la necessità o meno di impegnare medici veterinari in fase di controlli al macello- e non personale tecnico- in ragione dei diversi costi. SI è infine optato per lasciare le ispezioni ante-mortem a personale veterinario, che può essere aiutato da personale tecnico per la selezione dei capi. Per contro le ispezioni post-mortem potranno essere svolti dagli ausiliari, previsto che siano poste sufficienti garanzie a responsabilità del veterinario. Il testo è ancora soggetto a voto finale del Parlamento europeo e ad una adozione formale dal Consiglio UE.

Data di pubblicazione: 
29/06/2016
Categoria Notizia: 



Questa pagina ti è stata utile?

Perché?