Articoli e rassegna stampa su etichettatura

Etichetta pomodoro: firmati i decreti per l'obbligo di indicazione dell'origine per conserve, sughi e derivati

24/10/2017

l Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che i Ministri Maurizio Martina e Carlo Calenda hanno firmato il decreto interministeriale per introdurre l'obbligo di indicazione dell'origine dei derivati del pomodoro. Il provvedimento introduce la sperimentazione per due anni del sistema di etichettatura, nel solco della norma già in vigore per i prodotti lattiero caseari, per la pasta e per il riso.

Categoria Notizia: 

Differenze di qualità nei prodotti alimentari venduti in paesi diversi: le azioni UE per contrastare le pratiche sleali

23/10/2017

La Commissione ha pubblicato una serie di orientamenti sull'applicazione della normativa dell'Unione europea sui prodotti alimentari e sulla tutela dei consumatori per quanto riguarda le differenze di qualità nei prodotti.

Gli orientamenti aiuteranno le autorità nazionali a stabilire se un'impresa sta infrangendo le norme dell'UE quando vende prodotti alimentari con differenze di qualità in paesi diversi.

Categoria Notizia: 

Italian sounding: interviene l'Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato.

17/10/2017

Pomodori secchi dalla Turchia. Capperi che venivano dal Marocco. Carciofi importati dall’Egitto. Lenticchie del Canada.

MIPAAF: Approvato il decreto per l'obbligo di indicazione dello stabilimento in etichetta

05/10/2017

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che il Consiglio dei Ministri ha approvato questa mattina in via definitiva il decreto legislativo che reintroduce l'obbligo di indicare lo stabilimento di produzione o confezionamento in etichetta. Il provvedimento prevede un periodo transitorio di 180 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, per lo smaltimento delle etichette già stampate, e fino a esaurimento dei prodotti etichettati prima dell'entrata in vigore del decreto ma già immessi in commercio.

Categoria Notizia: 

Indicazioni errate in etichetta: arrivano sanzioni fino a 150 mila euro. Ma non è un reato.

28/09/2017

Arrivano nuove sanzioni per le informazioni errate in etichetta, ma solo di carattere amministrativo. Insomma scrivere informazioni sbagliate sulle etichette di prodotti alimentare non è un reato, anche se può avere conseguenze sulla salute delle persone.

Categoria Notizia: 

Arriva l'etichetta d'origine anche per i derivati del pomodoro

14/09/2017

Il ministro delle politiche agricole Maurizio Martina annuncia il progetto di lavoro per arrivare al più presto all'etichetta di origine su tutti i derivati del pomodoro va esteso a tutti i vegetali trasformati, dai succhi alle confettura come chiede l’84% degli italiani che hanno partecipato alla consultazione pubblica indetta dallo stesso Ministero delle Politiche Agricole e come è avvenuto per latte, pasta e riso.

Categoria Notizia: 

Senza zuccheri e senza olio di palma: il boom dei prodotti free from

14/09/2017

Senza conservanti, naturalmente. Senza coloranti. Con pochi grassi e soprattutto senza zuccheri aggiunti. No Ogm, grazie. E ovviamente, senza olio di palma.

Gli yogurt scaduti sono ancora buoni da mangiare?

01/06/2017

Chi l’ha detto che lo yogurt dopo la data di scadenza è da buttare via? Il mensile francese 60 Millions de Consommateurs ha testato alcuni prodotti 1, 2 e 3 settimane dopo la data di scadenza riportata sulla confezione. Il risultato? Tutti gli yogurt sono risultati ancora commestibili.

Etichette a semaforo, follie Ue: parmigiano no, Coca Cola sì. Tutti i cibi

12/04/2017

L'etichetta 'a semaforo' dei cibi, inventata in Uk, si sta diffondendo in Ue e boccia il Made in Italy come 'non sano', anche se siamo i piú longevi al mondo.

Alimentari, Foodwatch lancia petizione “stop etichette illeggibili”

05/04/2017

“Stop alle etichette illeggibili”. Quelle scritte in caratteri talmente piccoli che diventa impossibile leggerle.

Pagine


Questa pagina ti è stata utile?

Perché?