Alimenti & Salute

Home -> Notizie

Notizie

In questa sezione sono pubblicate le notizie reperite in rete sulle tematiche correlate agli alimenti e alla salute

Campagna FSA per ridurre il consumo di acrilammide

L'Agenzia Inglese per la Sicurezza Alimentare Food Standards Agency ha lanciato una campagna per cercare di minimizzare i livelli di acrilammide, sostanza potenzialmente pericolosa, che si produce in alcuni tipi di cottura. La campagna lanciatata da FSA si chiama ‘Go for Gold’, e intende aiutare le persone a capire come minimizzare l'esposizione a questa sostanza cancerogena quando si cucina in casa. In particolare l'acrilammide si forma quando sostanze amidacee come le patate e il pane sono cucinati per lunghi periodi ad alte temperature, ad esempio nella cottura al forno, frittura, nella cottura alla griglia, nella tostatura e nell'arrostimento.    continua[...]

Fonte Fonte Fonte

Home restaurant: cosa cambierà con il nuovo disegno di legge?

Lo scorso 17 gennaio è stato approvato alla Camera dei Deputati il disegno di legge che regola l’attività di ristorazione nelle abitazioni private. Tra i punti principali: pagamenti e prenotazioni digitali, proventi annui non superiori a 5.000 euro e massimo di 500 coperti per anno solare. Prima di diventare legge passerà al vaglio del Senato, dove attualmente è in discussione. In tema di Haccp, ovvero il protocollo volto a prevenire le possibili contaminazioni degli alimenti, il Parlamento ha rimosso il comma delegando al Ministero della Sanità la determinazione dei requisiti cui deve rispondere il cuoco per esercitare l’home restaurant.

Fonte

Studio FVE sulla pratica attuale di castrazione dei suinetti nei 24 paesi Europei

La FVE ha pubblicato su Porcine Health Managment un sondaggio sulla pratica attuale di castrazione dei suinetti e sull'utilizzo di anestesia e analgesia in 24 paesi Europei. Nel 2010 è stata concordata la dichiarazione Europea sulle alternative alla castrazione chirurgica dei suinetti. Questa dichiarazione prevede che dal Gennaio 2012 la castrazione chirurgica venga eseguita con prolungata analgesia e/o anestesia e che dal 2018 la castrazione chirurgica venga abbandonata. La FVE ha svolto un sondaggio  da cui emerge che paesi come Irlanda, Portogallo, Spagna e Regno Unito, produttori di maschi interi, 18 paesi praticano la castrazione chirurgica sull' 80% o più della popolazione suina. Pertanto, conclude FVE, le scadenze proposte dalla Commissione Europea per il 2012 e 2018 sono lontane dalla loro applicazione. FVE offre inoltre una panoramica sull'efficacia e praticabilità di tecniche alternative alla castrazione chirurgica senza anestesia/analgesia.  Per le produzioni DOP, IGP  e STG sarà permessa in deroga la castrazione chirurgica entro una settimana di età con verfiche delle autorità competenti.

Fonte Fonte Fonte

Aggiornamento della guida su come predisporre una richiesta di autorizzazione per un’indicazione sulla salute

EFSA ha aggiornato l’insieme delle raccomandazioni ai richiedenti su come preparare e presentare una richiesta di autorizzazione per un’indicazione sulla salute. La guida introduce un formato standardizzato per elaborare una richiesta ben strutturata. Descrive poi in dettaglio il tipo di informazioni e dati che i richiedenti devono presentare a supporto della richiesta. La guida si applica alle indicazioni sulla salute relative a un tipo di alimento, una categoria di alimenti o a componenti di alimenti. Le norme che disciplinano l'autorizzazione delle indicazioni sulla salute apposte sui prodotti alimentari nell'UE sono disposte dal regolamento (CE) 1924/2006. In base a tale regolamento, le indicazioni sulla salute possono essere autorizzate per l'uso nell’UE solo dopo un’apposita valutazione scientifica da parte dell'EFSA. 

Fonte Fonte Fonte

Revoca delle misure restrittive contro Aethina Tumida in Sicilia

La Sezione salute e benessere animale del Comitato permanente piante, animali, alimenti e mangimi dell'Unione Europea ha approvato la modifica alla decisione di esecuzione 2014/909/EU, che revoca per la Sicilia le misure restrittive per l’apicoltura adottate contro il parassita Aethina tumida. Dopo due anni dal primo riscontro, anche grazie a un intensa attività di sorveglianza, quantificabile in circa 12.000 arnie controllate all’anno, nessun nuovo caso è stato rilevato sul territorio siciliano, ragione che ha spinto la Commissione europea a presentare una proposta di revoca delle misure restrittive. 

  continua[...]

Fonte Fonte

Boom di allevamenti di lumache in Italia

Dalla tavola alla cosmetica è aumentato del 325% negli ultimi 20 anni il consumo di lumache degli italiani che ha raggiunto una produzione record annuale di 44mila tonnellate, tra vive e conservate. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati dell’Istituto Internazionale di elicicoltura di Cherasco. Contestualmente all’aumento dei consumi è cresciuto molto anche l’interesse per l’allevamento in Italia che riesce ormai a soddisfare poco meno della metà della domanda interna, anche per la capacità di innovazione, la qualità e le caratteristiche specifiche del prodotto Made in Italy. Le importazioni arrivano soprattutto dalle industrie di trasformazione francesi, che con i loro stabilimenti in Turchia e soprattutto nell’Africa del Nord, esportano in tutto il mondo conserve di lumache con il famoso nome, di “escargot”. In Italia si registra la nascita di nuove imprese di allevamento spesso condotte da giovani da nord a sud del Paese con esperienze di avanguardia anche a livello internazionale. Attualmente non esiste una legislazione nazionale che regoli l’elicicoltura che è una attività agricola che insieme alle tecniche di allevamento richiede particolare cura al benessere degli ortaggi, agli attacchi degli insetti che posso portare un’alta mortalità, alla selezione e alla spurgatura che sono le fasi più importanti, per dare al cliente un prodotto di alta qualità.

Fonte

EC: Riapertura del mercato americano per la carne bovina francese

Lo scorso gennaio gli USA hanno annunciato la revoca al bando dell'importazione della carne bovina francese, mercato che si era chiuso a causa della Encefalopatia spongiforme epidemica dal 1998. La Commissione Europea accoglie la decisione statunitense sottolineando che gli sforzi per eradicare la BSE dal territorio europeo hanno portato buon frutto.

Fonte Fonte

Archivio notizie

Cerca per categoria



Questa pagina ti è stata utile?

SiAbbastanzaPocoNo

Perchè?