Cala lo spreco alimentare e arriva l’indicazione di origine per il latte

18/10/2016

Per due italiani su tre le lancette del tempo sono tornate indietro di anni, cioè a quando gettare il cibo era come fare peccato e gli avanzi del pranzo, abilmente rielaborati e trasformati, si consumavano a cena e anche il giorno dopo, se ne rimaneva ancora. La crisi, o il solo il sue effetto psicologico sui consumatori, ha tagliato di netto gli sprechi alimentari. Quest’anno, il 25% degli italiani ha annullato totalmente gli sprechi alimentari mentre il 33% li ha diminuiti, il 31% ha dichiarato di non aver cambiato abitudini ed appena il 7% ha detto di averli aumentati rispetto all’anno precedente.

Categoria Notizia: 


Questa pagina ti è stata utile?

Perché?