Nel riso si trova l’arsenico inorganico, ma non c’è da allarmarsi dice ISS

Il riso e i suoi derivati contengono quantità relativamente alte di arsenico inorganico. Lo indicano le analisi condotte dalle autorità di controllo tedesche, che hanno anche rilevato come il livello di questa sostanza sia più alto nei prodotti a base di riso che nei grani stessi. Un fatto che l’Istituto federale tedesco per la valutazione del rischio (BfR) non riesce a spiegare e chiede anche alle industrie alimentari di chiarire.

Data di pubblicazione: 
24/06/2015
Categoria Notizia: 



Questa pagina ti è stata utile?

Perché?