Il Frigo Parlante. Settimana del Sale: i consigli dell'12 marzo

Alcuni cibi possono essere una fonte nascosta di sale e per individuarli occorre diventare abili nel leggere la loro “carta d’identità”, ovvero l’etichetta alimentare” è proprio questo di cui parleremo oggi, 12 marzo, proseguendo il nostro appuntamento durante questa Settimana mondiale sulla riduzione del consumo del Sale.

Per prima cosa è importante leggere le etichette nutrizionali e confrontarle tra loro e per scegliere alimenti con un contenuto di sale inferiore.

Ricordate che gli ingredienti sono indicati in ordine decrescente di peso, quindi scegliere i prodotti in cui il sale o il sodio compaiono alla fine della lista degli ingredienti.

Preferite alimenti freschi riducendo il consumo di prodotti pronti quali sughi, prodotti conservati in scatola, dado da brodo, insaporitori per arrosti, alimenti liofilizzati, salse pronte, maionese, ketchup, senape, salsa di soia.

Quando non è possibile acquistare i prodotti freschi, quelli surgelati al naturale rappresentano una valida alternativa oppure utilizzate legumi secchi o surgelati.

Infine non dimenticate di risciacquare i legumi in scatola prima dell'utilizzo, il liquido di conservazione spesso contiene sale.

 

 

Video animati, infografiche e consigli utili a cura di Alimenti&Salute sito tematico della Regione Emilia Romagna, Servizio Prevenzione Collettiva e Sanità Pubblica. Testi a cura del Gruppo Nutrizione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione Azienda Usl di Reggio Emilia.

 


Questa pagina ti è stata utile?

Perché?