"Prodotto di montagna": le aziende che lo commercializzano sono arrivate a quota 100

Le Aziende emiliano romagnole autorizzate a commercializzare “Prodotto di montagna” sono attualmente 100, localizzate soprattutto sul territorio appenninico di 4 province: Parma, Reggio Emilia, Modena e Bologna.

Per quanto riguarda le tipologie di alimenti, la maggior parte di essi appartengono alla filiera dei “prodotti ortofrutticoli e cereali”, freschi e trasformati - comprendono dunque anche composte, succhi e farine - e a quella del “latte e prodotti caseari”. Nell’ambito di quest’ultimo gruppo, rientrano i produttori di Parmigiano Reggiano, che sono stati tra i primi a utilizzare l’indicazione facoltativa di qualità e che con 39 aziende rappresentano ad oggi il “Prodotto di montagna” maggiormente commercializzato. 

Una posizione importante anche per la filiera dell’apicoltura, i cui prodotti, miele in primo luogo, rappresentano il 18% del totale.

Data di pubblicazione: 
26/05/2020
Categoria Notizia: 



Questa pagina ti è stata utile?

Perché?