Report EFSA ECDC sui focolai di influenza aviaria in Europa (Novembre 2017-Febbraio 2018)

Il documento fornisce una panoramica dei focolai di influenza aviaria ad alta e bassa patogenicità nel pollame e uccelli selavtici all'interno e fuori dai territri Europei nel periodo dal 16 Novembre 2017 al 15 Febbraio 2018.

Nessuna infezione umana con ceppi di virus di influenza ad alta e bassa patogenicità  è stata riportata in Europa. Dal  16 Novembre 2017 al 15 Febbraio 2018 (sulla base del Sistema di notificazione delle malattie animali):

  • Sei focolai di  influenza aviaria ad alta patogenicità  sono stati riportati nel pollame: quattro in Italia  A(H5N8) , uno in Bulgaria A(H5N8), uno in Olanda A(H5N6);
  • Due focolai  di  influenza aviaria ad alta patogenicità  sono stati riportati A(H5N6) sono stati riportati in Olandia negli uccelli selvatici;
  • 22 focolai  di  influenza aviaria ad alta patogenicità A(H5N6) sono stati riportati negli uccelli selvatici: uno in Danimarca, uno in Germania, uno in Irlanda, cinque in Olanda, uno in Svezia, uno in Svizzerad e 12 nel Regno Unito;
  • 20 focolai di influenza aviaria a bassa patogenicità A(H5) sono stati riportati nel pollame in tre Stati Membri (16 in Francia, uno in Germania  e tre in Italia).
Data di pubblicazione: 
26/03/2018



Questa pagina ti è stata utile?

Perché?