Notizie

In questa sezione sono pubblicate le notizie reperite in rete sulle tematiche correlate agli alimenti e alla salute

L'esposizione alimentare della popolazione italiana al nichel è stata valutata dal National Total Diet Study  

18/11/2020

I dati di occorrenza sono stati combinati con i dati nazionali sui consumi individuali per stimare l'esposizione alimentare media e di alto livello dei sottogruppi di popolazione in base all'età e al sesso, sia a livello nazionale che per le quattro principali aree geografiche d'Italia

L'esposizione alimentare cronica media di neonati e bambini piccoli, bambini, adolescenti, adulti e anziani è stata rispettivamente di 4,00, 4,57, 2,57, 1,55 e 1,47 μg / kg di peso corporeo al giorno. 

Categoria Notizia: 

Video della settimana. Colletta alimentare: "Cambia la forma ma non la sostanza!"

Unesco: 20 anni di Dieta Mediterranea

20/11/2020

Il 16 novembre 2010 a Nairobi in Kenya il Comitato Intergovernativo della Convenzione Unesco sul Patrimonio Culturale Immateriale approva l’iscrizione della Dieta Mediterranea nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale, riconoscendo con questa definizione le pratiche tradizionali, le conoscenze e le abilità che sono passate di generazione in generazione in molti paesi mediterranei fornendo alle comunità un senso di appartenenza e di continuità.

Categoria Notizia: 

Covid-19: Regione Emilia-Romagna, dal 14 novembre nuove misure anti-assembramenti

12/11/2020

Sono le misure previste nell’ordinanza firmata dal presidente della Regione, Stefano Bonaccinivalida in Emilia-Romagna da sabato 14 novembre e fino al 3 dicembre

Categoria Notizia: 

Varianti SARS-Cov-2 nel visone: Efsa pubblica una valutazione rapida

12/11/2020

Gli specialisti dall'Autorità europea per la sicurezza alimentare​ (EFSA) in materia di salute animale hanno contribuito a una valutazione rapida dei rischi per la salute umana derivanti dalle nuove varianti della SARS-CoV-2 nel visone.

Categoria Notizia: 

WHO: variante "cluster 5" nei visoni in Danimarca

09/11/2020

Dal giugno 2020, 214 casi umani di COVID-19 sono stati identificati in Danimarca con varianti SARS-CoV-2 associate a visoni d'allevamento, inclusi 12 casi con una variante unica, segnalati il ​​5 novembre. Tutti i 12 casi sono stati identificati nel settembre 2020 nello Jutland settentrionale, in Danimarca. I casi avevano un'età compresa tra 7 e 79 anni e otto avevano un legame con l'industria dell'allevamento dei visoni e quattro casi provenivano dalla comunità locale.

Categoria Notizia: 

Alimenti&Salute: 400 volte grazie

12/11/2020

 

 

In 8 anni Alimenti&Salute ha inviato ai suoi iscritti 400 newsletter.

La numero 400 è proprio quella che state leggendo questa settimana.

Un grazie a tutti coloro che ci seguono.

 

Categoria Notizia: 

Mipaaf: Fondo Ristorazione

13/11/2020

Il Fondo Ristorazione, grazie a una dotazione di 600 milioni di euro, garantisce in modo semplice e immediato un sostegno al mondo dell'ho.re.ca. e alla filiera agroalimentare, contrastando anche lo spreco.
Il Fondo consente di richiedere contributi a fondo perduto da un minimo di mille fino a un massimo di diecimila euro per l'acquisto di prodotti 100% Made in Italy.
La misura si rivolge a ristoranti, pizzerie, mense, servizi di catering, agriturismi e alberghi con somministrazione di cibo.

Categoria Notizia: 

OIE: "Guida al lavoro con animali d'allevamento di specie sensibili all'infezione da SARS-CoV-2"

09/11/2020

Alla luce dei recenti risultati della sorveglianza nei visoni che suggeriscono una deriva genetica / antigenica della SARS-CoV2, a seguito dell'introduzione da parte dell'uomo, l'OIE (Organizzazione Mondiale della Sanità Animale) ha deciso di pubblicare una bozza di guida sulla ridurre il rischio di spillover dall'uomo agli animali domestici.

L'OIE incoraggia i paesi a promuovere queste strategie di riduzione del rischio e a monitorarle specie animali sensibili all'infezione da SARS-CoV-2.

Categoria Notizia: 

Report attività 2019 dei posti d'ispezione frontaliera e uffici veterinari per gli adempimenti comunitari

11/11/2020

La Storia dei controlli veterinari ai confini nazionali nasce agli inizi del 900 quando la legge Crispi-Pagliani stabilisce che “mediante appositi veterinari governativi di confine e di porto, nominati dal Ministero dell’interno in seguito a concorso per esame, si provvede alla visita sanitaria degli animali, delle carni e dei prodotti animali (grassi e strutto) che si importano nel Regno e degli animali che si esportano”.

Categoria Notizia: 

Pagine


Questa pagina ti è stata utile?

Perché?