Api: monitorate attraverso "l'agricoltura di precisione"

03/05/2021

Secondo l'Istituto Superiore Sanità per la Protezione e la Ricerca Ambientale, le api sono responsabili "di circa il 70 per cento dell'impollinazione di tutte le specie vegetali viventi" nel mondo e garantisce "circa il 35 per cento della produzione globale di cibo".

Proprio per il settore apistico è concepito il progetto SMARTBEE (Scientific-based Management Approach for RaTional BEEkeeping), cofinanziato dalla Regione Lazio con fondi strutturali europei e realizzato da un gruppo di aziende laziali con il coordinamento scientifico del dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali dell'Università della Tuscia di Viterbo, un progetto pensato per sviluppare un sistema di monitoraggio degli alveari, in modo da disporre di sistemi innovativi per la cosiddetta apicoltura di precisione.

L'obiettivo è creare delle vere e proprie "arnie intelligenti", grazie a una piattaforma hardware e software per la gestione degli insetti. In questo modo si possono monitorare i diversi parametri vitali delle api e dell'alveare in modo rigoroso ed efficiente.

Categoria Notizia: 


Questa pagina ti è stata utile?

Perché?