La Federazione dei Veterinari Europei si pronuncia per il miglioramento dei controlli ufficiali nei macelli

La Federazione dei Veterinari Europei si pronuncia per rendere i controlli nei macelli più efficaci. Il comunicato è stato reso in risposta alle recenti immagini sul maltrattamento di suini verificatosi in un macello in Belgio, e apparse in un notiziario. FVE ritiene che questi casi di maltrattamento animale siano inaccettabili e ritiene che questi casi siano una conseguenza del fallimento del sistema, con debolezze a tutti i livelli della catena delle responsabilità. 

Occorre consapevolezza, formazione ricorrente e impegno di tutti gli operatori coinvolti dal trasporto alla macellazione degli animali. Gli animali, essendo esseri senzienti non devono essere trattati come oggetti. La attuale concorrenza basata su prezzi bassi ha un effetto deleterio su come gli animali vengono tenuti e trattati, continua FVE. E sottolinea che maggiore importanza dovrebbe essere data alla qualità, incluso il benessere degli animali. Le autorità e le istituzioni responsabili dell'ispezione e dei controlli devono ripensare a come la responsabilità viene delegata. FVE ha espresso molte volte la sua preoccupazione sull'attuale tendenza di ridurre il numero dei controlli da parte dei veterinari ufficiali e richiama l'Europa e gli Stati membri e i privati ad aumentare la supervisione e l'applicazione dei controlli ufficiali lungo l'intera catena alimentare. Pubblico e privato devono impegnarsi al trattamento rispettoso degli animali destinati alla macellazione per garantire carne sicura e di elevata qualità ai consumatori. 

Data di pubblicazione: 
03/04/2017
Categoria Notizia: