Scrapie: conoscenze ancora limitate ma non si trasmette all'uomo

Ancora non valutabili i rischi da consumo di alimenti di origine ovina. Sui ceppi mancano informazioni su variabilità distribuzione geografica e sul passaggio ad altre specie. Recenti evidenze scientifiche recensite dall'EFSA non modificano le conclusioni di un parere scientifico congiunto ECDC-EFSA del 2011: non vi è alcuna prova scientifica che la scrapie classica possa essere trasmessa dagli animali all'uomo in condizioni di vita reale.

Data di pubblicazione: 
02/09/2015
Categoria Notizia: 



Questa pagina ti è stata utile?

Perché?