E-commerce: occhio alla vendita di prodotti alimentari non autorizzati

16/09/2020

Dal 1° gennaio 2018 è entrato in vigore il Regolamento UE 2015/2238 che prende il nome di “novel food”. Esso riguarda tutti gli alimenti che non rientrano nella “tradizione” alimentare di nessuno dei Paesi della UE e che possono essere utilizzati soltanto a seguito di una autorizzazione da parte della UE. 

Per rilasciare l’autorizzazione è necessario un parere preventivo da parte dell’EFSA (Autorità Alimentare Europea).

Una segnalazione meno frequente, ma sicuramente importante, è quella riguardante la commercializzazione di “novel food” non autorizzati. Proprio recentemente è stata segnalata l’immissione in commercio di derivati della Guayusa e estratti di radici di Captis chinensis.

Indipendentemente o meno dalla sicurezza e/o dai benefici che possono essere apportati a chi consuma questi e altri prodotti, si tratta di alimenti che non possono essere commercializzati perché non autorizzati.

Navigando in internet si scopre che questi prodotti si possono acquistare facilmente attraverso siti molto noti e ritenuti seri.

Categoria Notizia: 


Questa pagina ti è stata utile?

Perché?