Acque potabili più sicure, in arrivo nuova direttiva

La Commissione Europea intende revisionare l'attuale direttiva per assicurare acqua potabile accessibile a tutti, con alti parametri qualitativi e con maggiori informazioni ai cittadini. La revisione si è resa necessaria anche in risposta all'iniziativa dei cittadini europei  Right2Water  dove si chiedeva che:

  •  "le istituzioni dell'UE e gli Stati membri siano tenuti ad assicurare a tutti i cittadini il diritto all'acqua potabile e ai servizi igienico-sanitari;
  •  l'approvvigionamento in acqua potabile e la gestione delle risorse idriche non siano soggetti alle "logiche del mercato interno" e che i servizi idrici siano esclusi da qualsiasi forma di liberalizzazione;
  •  l'UE intensifichi il proprio impegno per garantire un accesso universale all'acqua potabile e ai servizi igienico-sanitari."

La Commissione Europea propone quattro nuovi elementi: 

  • Standard migliori della sicurezza delle acque
  • Un rischio ridotto per gli Stati membri e i cttadini
  • Obbligo di migliorare l'accesso alle acque
  • Maggiore "trasparenza" con informazioni ai cittadini sulla composizione chimica e biologica dell'acqua

Inoltre, nella proposta, le microplastiche saranno costantemente monitorate dagli organi di vigilanza

Data di pubblicazione: 
20/02/2018
Categoria Notizia: 
Parole Chiave: 



Questa pagina ti è stata utile?

Perché?