Studio: in 364 video postati sui social, il 75% dei cibi visualizzati sono "malsani"

20/05/2022

La maggior parte della pubblicità di cibi e bevande che appare sui siti degli influencer tedeschi come TikTok, Instagram e YouTube riguarda prodotti che potrebbero rientrare benissimo nella categoria dei junk food. Un gruppo di ricercatori austriaci ha esaminato i pasti, gli snack e le bevande che compaiono nei post e nei video di sei tra i più popolari influencer tedeschi con un seguito di circa 5 milioni di follower o di iscritti, tutti adolescenti di età compresa fra 12 e 17 anni.

Per capire la situazione i ricercatori hanno analizzato gli ultimi 20 video o post caricati  prima del 1 maggio 2021, classificando i prodotti alimentari in base a criteri basati sul profilo nutrizionale dell’ufficio regionale dell’Oms per l’Europa. Alla fine sono stati visionati 364 video e post per un totale di 13 ore di riprese riscontrando in un quarto delle scene la presenza di cibo e bevande (per un totale di 409 prodotti). Prendendo come riferimento il profilo nutrizionale dell’Oms, il 75% dei prodotti visualizzati in primo piano sono stati classificati come ‘malsani’, e come tali non  dovrebbero essere pubblicizzati ai bambini. Il cioccolato e i dolci sono stati gli alimenti più gettonati essendo presenti in quasi un quarto dei post, in terza posizione troviamo i cibi pronti.

Secondo i ricercatori occorre stabilire delle regole per ridimensionare il ruolo degli influencer nel marketing del cibo. Nella maggior parte dei Paesi non ci sono regole o restrizioni. In Italia nel 2016 l’Istituto di autodisciplina pubblicitaria ha stabilito delle regole (Digital Chart) per cui gli influencer devono dire quando presentano un prodotto sponsorizzato, o comunque indicarlo tramite diciture che appaiono in sovraimpressione. Ciononostante le irregolarità sono ancora tante. Di recente anche anche in Spagna si stanno prendendo dei provvedimenti.

Categoria Notizia: 
Parole chiave: 


Questa pagina ti è stata utile?

Perché?