Micotossine

    Ricerca italiana: micotossine emergenti negli insilati di mais

    11/08/2021

    La contaminazione con micotossine delle materie prime preoccupa sia per la salute degli animali, sia per quella del consumatore.

    Grazie al microbioma un sistema alimentare più sostenibile

    12/07/2021

    I microrganismi come batteri, archaea, funghi, alghe e virus sono minuscoli organismi reperibili quasi ovunque sul nostro pianeta, che comportano molti effetti benefici e positivi per la nostra salute e il nostro benessere, e svolgono ruoli importanti ed essenziali per l'ambiente. Un insieme di microrganismi diversi che convivono in uno stesso habitat, come l'intestino umano o il suolo, è chiamato microbiota. Il termine microbioma, invece, descrive una comunità di microrganismi diversi che occupa un determinato ambiente.

    Categoria Notizia: 

    Pubblicate le nuove Linee guida della Regione Emilia-Romagna: aflatossine nel latte e nei prodotti a base di latte

    09/07/2021

    Le aflatossine sono tossine prodotte da funghi della specie Aspergillus in particolari situazioni climatiche: climi caldi e umidi aumentano il rischio della loro presenza negli alimenti e nei mangimi.

    La contaminazione del latte prodotto dagli animali allevati avviene di solito per ingestione di mangimi (soprattutto mais e altri cereali) contaminati .

    Categoria Notizia: 

    Raccomandazione relativa al rischio da esposizione alle aflatossine derivante dal consumo di prodotti a base di mais e frutta secca ed essiccata

    18/12/2020

    Le micotossine sono importanti contaminanti alimentari prodotti dal metabolismo di funghi filamentosi (muffe). Tra le micotossine, le aflatossine rappresentano la classe più rilevante sia per tossicità che per diffusione; la principale aflatossina, l’aflatossina B1, può avere una presenza significativa nella frutta secca ed essiccata e nei prodotti a base di mais. Va considerato, inoltre, che i cambiamenti climatici in atto possono contribuire ad incrementare la produzione di micotossine e, quindi, l'esposizione del consumatore.

    Categoria Notizia: 

    Controlli: pubblicato il "Report Attività Operativa ICQRF 2019"

    17/02/2020

    55mila controlli, 513 interventi fuori dei confini nazionali e sul web. Oltre 390 notizie di reato, circa 72 milioni di kg di merce sequestrata per un valore di oltre 301 milioni di euro.

    Categoria Notizia: 

    Ministero della Salute: relazione riguardante il controllo delle micotossine negli alimenti anno 2018

    21/11/2019

    Il Ministero ha coordinato l’attività di controllo ed elaborato i risultati ottenuti dalle analisi effettuate da IIZZSS (istituti zooprofilattici sperimentali) e ARPA (agenzie regionali protezione ambiente) sui campioni prelevati dalle Autorità locali (ASL) e USMAF-SASN (uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera e dei servizi territoriali di assistenza sanitaria al personale navigante e aeronavigante).

    Categoria Notizia: 

    Deossinivalenolo: un insidioso contaminante dei cereali da tenere sotto controllo

    26/06/2019

    Nel recente convegno sulle micotossine (VI Congresso Nazionale "Micotossine e Tossine vegetali nella Filiera Agro-Alimentare) che si è tenuto presso l'Istituto Superiore di Sanità sono stati presentati i risultati di promettenti studi che dimostrano la possibil

    Cambiamento climatico: crescita e diffusione delle micotossine

    10/06/2019

    Numerosi studi confermano il ruolo determinante dell’ambiente (e più in generale del clima) nel definire la velocità di diffusione di una malattia nello spazio e nel tempo predisponendo, inoltre, nuovi ospiti all’attacco di microrganismi.

    Ministero della Salute sui controlli delle micotossine negli alimenti nel 2017

    20/12/2018

    Il Piano nazionale di controllo ufficiale delle micotossine si prefigge di armonizzare a livello nazionale, le attività ufficiali di campionamento e analisi con l’obiettivo di disporre di dati utili al fine di definire l’esposizione a tali contaminanti, alcuni dei quali classificati dalla IARC (Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro) come cancerogeni (aflatossine), possibili cancerogeni (ocratossina A, aflatossina M1) e probabili cancerogeni (fusariotossine) per l’uomo, nonché di adottare, se del caso, provvedimenti volti a ridurr

    Categoria Notizia: 

    Ministero della Salute: prima relazione sul controllo delle micotossine negli alimenti

    22/09/2017

    Il Ministero della salute, in collaborazione con l’Istituto superiore di sanità, ha predisposto a partire dall’anno 2016 il piano nazionale di controllo ufficiale delle micotossine 2016-2018, per armonizzare a livello territoriale, i controlli ufficiali relativi al contaminante “micotossine” nei prodotti alimentari con lo scopo di programmare e coordinare le attività volte sia alla verifica della conformità alla normativa, sia alla valutazione dell’esposizione del consumatore.

    Categoria Notizia: 

    Pagine


    Questa pagina ti è stata utile?

    Perché?

    Abbonamento a RSS - Micotossine