Benessere animale

    Torino, \"maltrattamenti all'astice\": ma il giudice bacchetta il pm per la perdita di tempo

    25/11/2015

    Quattro vigili e un veterinario dell'Asl mobilitati per i crostacei esposti in pescheria su un letto di ghiaccio: erano intervenuti su ordine di un magistrato che ha firmato il decreto di citazione a giudizio per crudeltà nei confronti del titolare del banco.

    Italia fuorilegge per le galline stipate in gabbie troppo piccole

    11/06/2014

    La commissione fa valere dinanzi alla Corte Ue che il nostro paese «non è stato in grado di garantire che le galline ovaiole non fossero più allevate in gabbie non modificate anche al momento della scadenza del termine fissato nel parere motivato rivoltole».

    I \"resistenti\" del cibo sicuro

    21/05/2013

    Credo sia cominciato tutto con l'uovo 3IT002PG052. Era lì, nel mio frigo. E una domenica volevo usarlo per preparare una crema inglese. Qualche giorno prima, però, mi era capitato di vedere un video animalista sulla produzione di uova.

    Via dagli scaffali il paté di «foie gras»

    06/11/2012

    Dopo aver bandito la vendita delle uova da galline in batteria, la Coop elimina dagli scaffali anche il patè di foie gras. Smaltite le scorte, la catena non venderà più il pregiato alimento, prodotto con la tecnica (vietata in Italia) dell'ingozzamento forzato di anatre e oche.

    Piattaforma dell'Unione Europea sul benessere degli animali: domande e risposte sulla politica per il benessere degli animali

    14/06/2017

    La piattaforma riunirà 75 rappresentanti delle parti interessate, ONG, esperti scientifici, Stati membri, paesi SEE (Spazio economico europeo), organizzazioni internazionali ed EFSA (Autorità europea per la sicurezza alimentare). Per la prima volta tutti i principali attori dell'UE si incontreranno per scambiarsi esperienze e contribuire a migliorare il benessere degli animali.

    Categoria Notizia: 

    Adozione della prima strategia globale OIE sul benessere animale

    13/06/2017

    I membri dell'OIE hanno approvato la prima strategia globale sul benessere animale. Dapprima sostenuta dalla quarta conferenza sul benessere animale svolta in Messico lo scorso Dicembre, la strategia mira a raggiungere un mondo dove il benessere animale sia rispettato, promosso e sviluppato in modo da perseguire in modo complementare anche la salute deli animali, il benessere dell'uomo, lo sviluppo socioe-conomico e la sostenibilità ambientale.

    Categoria Notizia: 

    Prospettive in materia di benessere degli animali gravidi all'atto della macellazione

    06/06/2017

    Il gruppo di esperti scientifici dell'ESA sulla salute e il benessere degli animali si è occupato di questioni relative alla macellazione nell'Unione europea di animali da allevamento gravidi, esprimendo un parere scientifico (riguardante bovine da latte, bovini da carne, suini, cavalli, pecore e capre) che fornisce nuove prospettive sul numero di animali gravidi macellati nell'UE, sui motivi per cui vengono macellati e sulla questione se i feti animali possano o meno provare dolore, angoscia o sofferenza.

    Categoria Notizia: 

    E' possibile eliminare la pratica del taglio della coda?

    24/05/2017

    La pratica diffusa del taglio della coda è in realtà un metodo per prevenire un altro problema dell'allevamento intensivo dei suini: la morsicatura delle code. E' qui che la teoria e la pratica si scontrano. Si è concluso da poco un progetto Europeo FareWellDock che ha coinvolto vari paesi dell'Unione Europea e gli Stati Uniti che conduce verso una politica Europea contro il taglio delle code. Ecco alcune raccomandazioni che sono scaturite dal progetto.

    Categoria Notizia: 

    Linee Guida pratiche per valutare l'idoneità dei suini al trasporto è ora disponibili in varie lingue

    16/05/2017

    Le linee guida Europee per valutare l'idoneità al trasporto dei suini sono state tradotte in diverse lingue ufficiali dalla Commissione Europea per aiutare i professionisti nella valutazione dello stato di idoneità al trasporto dei suini.Le linee guida sono state scritte dai massimi gruppi portatori di interesse nei settori veterinario e agricolo, del benessere animale e trasporto (UECBV, Copa and Cogeca, the Eurogroup for Animals, Animals’ Angels, FVE, IRU, ELT, INAPORC and Cooperl Arc Atlantique).

    Categoria Notizia: 

    Box da parto liberi per le scrofe: quali opportunità per l'allevatore?

    10/05/2017

    Da un punto di vista animale, molta attenzione è stata posta nella valutazione di come l'ambiente in cui vive la scrofa al momento del parto, influisca positivamente o negativamente sul suo benessere. Questo ha condotto dapprima a migliorare l'abilità della scrofa di poter costruire il nido (una complessa serie di comportamenti dettati dalla regolazione ormonale e dal riscontro ambientale). Per far questo, il disegno della gabbia da parto è cambiato, con maggiore libertà di movimento fornito da recinti più larghi e substrati come paglia forniti alla scrofa prima del parto.

    Categoria Notizia: 

    Pagine


    Questa pagina ti è stata utile?

    Perché?

    Abbonamento a RSS - Benessere animale