Zoonosi

    Video della settimana: Micosi e dermatofiti, i funghi della pelle che colpiscono gli animali e l’uomo

    07/03/2018

    Le micosi sono malattie causate da funghi che colpiscono gli animali e l'uomo. Si trasmettono sia per contagio diretto che per contagio indiretto, cioè attraverso ambienti e oggetti contaminati. Raramente portano a gravi conseguenze, ma non vanno sottovalutate per evitare complicazioni. Guarda il video IZSVe.

    Categoria Notizia: 

    Video infografica EFSA sulle zoonosi

    27/02/2018

    La ricerca mostra che il 75% delle malattie che colpiscono l'uomo abbia origine dagli animali. Le malattie trasmesse dagli animali all'uomo si chiamano zoonosi. Possono essere causate da batteri, virus, parassiti e funghi. Le zoonosi trasmesse da alimenti sono causate dal consumo di alimenti o acqua contaminati. Continua a leggere la video-infografica cliccando sull'immagine.

    Categoria Notizia: 

    Studio IZSVe su infezione da Camylobacter nel pollo e microbiota intestinale

    31/01/2018

    Ricercatori dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe) hanno osservato e analizzato le modifiche del microbiota ciecale dei polli da carne nelle prime settimane di vita per identificare precocemente cambiamenti che predispongono potenzialmente alla colonizzazione dell’intestino da parte del batterio Campylobacter.Le informazioni che provengono dal microbiota possono rappresentare uno strumento molto utile per migliorare le strategie di controllo del Campylobacter in allevamento e ridurre il rischio di trasmissione della malattia nell’uomo.

    Categoria Notizia: 

    Approfondimento EFSA: cosa è la Listeria?

    31/01/2018

    Listeria è una famiglia di batteri che comprende dieci specie. Una di queste, Listeria monocytogenes, causa la “listeriosi”, una malattia che colpisce l’uomo e gli animali. Si tratta di una malattia spesso grave, anche se rara, con elevati tassi di ricovero ospedaliero e mortalità

    Categoria Notizia: 

    EFSA: Aumento dei casi di Listeria nelle categorie vulnerabili

    24/01/2018

    I casi di listeriosi sono aumentati tra i gruppi della popolazione più vulnerabili come gli individui sopra i 75 anni di età e donne tra i 25 e i 44 anni (si presume per lo più in relazione allo stato di gravidanza). E' questa una delle principali conclusioni di un parere scientifico dell'EFSA su Listeria monocytogenes e sui rischi per la salute pubblica derivanti dal consumo di alimenti pronti contaminati. Il parere riguarda il periodo 2008-2015.

    Categoria Notizia: 

    Batteri e parassiti zoonosici nella carne cruda commerciale per cani e gatti

    22/01/2018

    La dieta a base di carne cruda (RMBD) è divenuta sempre più popolare. Poiché tali alimenti possono essere contaminati da batteri e parassiti, possono costituire un rischio per la salute animale e umana. Uno studio ha indagato la presenza di batteri e parassiti zoonosici nelle RMBD commerciali in Olanda.

     

    Categoria Notizia: 

    Nuovo parere FSA sulle uova poco cotte

    18/10/2017

    La Food Standards Agency (FSA) ha annunciato un cambio di direzione nel consiglio alle categorie vulnerabili (infanti, bambini, donne in gravidanza, e anziani) di mangiare uova poco cotte. Queste categorie potranno mangiare in sicurezza uova crude o leggermente cotte se sono prodotte nell'ambito del British Lion Code of Practice. Questo marchio di qualità  attesta che le uova e used by subscribers to the British Egg Industry Council on eggs which have been produced in accordance with UK and EU law and the Lion Quality Code of Practice.  

    Categoria Notizia: 

    Cosa è l'Echinococcosi? Approfondimento IZSVe

    22/09/2017

    L’echinococcosi è una malattia causata da un verme piatto: l’Echinococcus granulosus. Interessa principalmente il cane, che si infetta ingerendo visceri crude o poco cotte di animali infetti, in particolare pecore. Può rappresentare un rischio anche per l'uomo. Guarda il video dell'IZSVe

    Categoria Notizia: 

    Esperti EFSA esaminano nuovi casi di BSE

    14/09/2017

    La risposta europea all’encefalopatia spongiforme bovina (BSE) dopo la crisi degli anni '80 ha ridotto significativamente l’incidenza della malattia nei bovini. Tuttavia alcuni nuovi casi isolati sono stati registrati nell'UE nonostante il provvedimento sul divieto dell’uso di proteine ​​animali nei mangimi per animali da carne. Ciò perché la BSE può essere trasmessa al bestiame tramite mangimi contaminati, specialmente nel primo anno di vita.

    Rettifica

    Rettifica del regolamento (UE) n. 1086/2011 della Commissione, del 27 ottobre 2011, che modifica l'allegato II del regolamento (CE) n. 2160/2003 del Parlamento europeo e del Consiglio e l'allegato I del regolamento (CE) n. 2073/2005 della Commissione per quanto riguarda la salmonella presente nella carne fresca di pollame

    Data di pubblicazione: 
    16/03/2015

    Pagine


    Questa pagina ti è stata utile?

    Perché?

    Abbonamento a RSS - Zoonosi