Etichette

    Carni, chiarimenti sull’origine riportata in etichetta

    11/12/2014

    Il 1 aprile 2015 entrerà in vigore il Reg. n°1337/2013/UE relativo all’etichettatura delle carni fresche, refrigerate o congelate di suino, ovino, caprino e volatili. Il regolamento introduce l’obbligo d’indicare il Paese d’origine o luogo di provenienza e di macellazione degli animali; raddoppia inoltre il periodo minimo di allevamento per poter riportare in etichetta il Paese di allevamento dell’animale.

    Categoria Notizia: 

    Ecco come sarà il nuovo D.lgs 109/92 dopo l’entrata in vigore del regolamento 1169/2011.

    11/12/2014

    In base alla discussione in corso sul riordino nella normativa comunitaria in materia di etichettatura (Regolamento (UE) n. 1169/2011) perdono di efficacia alcune disposizioni nazionali contenute nel Decreto legislativo n. 109 del 27 gennaio 1992 che per la nostra nazione è la norma quadro di riferimento. Per operare questo aggiornamento normativo è in discussione un apposito Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.

    Categoria Notizia: 

    Indicazione del Paese di origine o luogo di provenienza, la Commissione in ritardo

    04/12/2014

    La Commissione Europea, in base al regolamento 1169 del 2011, avrebbe dovuto… stabilire tramite atti di esecuzione, norme circa la possibilità o modalità di indicare il paese di origine o luogo di provenienza per diverse categorie alimentari, quali latte, latte e latticini come ingrediente, prodotti mono-ingrediente, carni diverse da quella bovina, ovicaprina, suina e di pollame- o ancora, carni trasformate usate come ingrediente, prodotti trasformati, ingredienti che costituiscono più del 50% di un alimento.

    Categoria Notizia: 

    Cassazione: chi risponde per i cibi scaduti sullo scaffale del supermercato?

    04/12/2014

    Il gestore del supermercato non è responsabile penalmente per la vendita di cibi scaduti se c'è un preposto, addetto al posizionamento dei prodotti sugli scaffali. La terza sezione penale della Cassazione ribadisce un principio consolidato in giurisprudenza e dà ragione al responsabile del punto vendita.

    Categoria Notizia: 

    Allergeni e Regolamento 1169/2011

    04/12/2014

    La Commissione Europea sta promuovendo una consultazione pubblica sulle modalità più adeguate per indicare gli allergeni.

    Categoria Notizia: 

    Etichetta obbligatoria per gli alimenti derivati da cloni

    26/11/2014

    La Commissione Ambiente e Sicurezza Alimentare del Parlamento europeo ha chiesto una moratoria sui novel food e l'etichettatura delle carni da cloni.

    Categoria Notizia: 

    Obbligatoria in etichetta la sede dello stabilimento di produzione?

    19/11/2014

    Parere del Governo sul mantenimento dell'obbligo in etichetta della sede dello stabilimento di produzione alimentare per i prodotti realizzati e commercializzati in Italia.

    Categoria Notizia: 

    Ministero politiche agricole propone in rete questionario su etichette

    12/11/2014

    Una consultazione pubblica del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali permette a consumatori, produttori e operatori dell’alimentare di esprimere la loro opinione. Basta andare sul sito e compilare un questionario composto da 11 domande che riguardano soprattutto l’origine e la tracciabilità degli alimenti.

    Categoria Notizia: 

    Francia, presto una nuova etichetta nutrizionale

    04/11/2014

    L'Agenzia francese che si occupa di sicurezza alimentare pubblicherà entro la entro fine dell'announo schema semplificato di etichettatura a semaforo più evoluto di quello inglese che a fianco di nutrienti critici come sale e zuccheri, presentano  anche di positivi e fondamentali, come proteine, sali minerali e vitamine.

    Categoria Notizia: 

    Più trasparenza per i consumatori: la “desinewed meat” è “carne separata meccanicamente”

    22/10/2014

    Negli anni’90 e fino ad aprile 2012, in tutto il Regno unito, si poteva trovare carne “desinewed” (DSM), ovvero con ossa e tendini rimossi a basse pressioni, ma senza una adeguata etichettatura come ingrediente autonomo. La carne così ottenuta si rifletteva infatti in un semplice “carne” nella lista degli ingredienti. Ma in questi giorni la Corte di Giustizia UE sancisce definitivamente l’impossibilità di tale pratica.

    Categoria Notizia: 

    Pagine


    Abbonamento a RSS - Etichette