Celiachia

    La dieta di esclusione del glutine non è indicata nelle persone non celiache

    Rapporto celiachia 2019: 38.172 mense pubbliche hanno erogato pasti senza glutine per celiaci

    25/03/2021

    Con un numero netto di 11.179 nuove diagnosi (cifra superiore alla media dell’incremento annuo delle nuove diagnosi che negli ultimi anni è stata di poco meno di 9000) nel 2019 il numero di persone con celiachia nel nostro Paese ha raggiunto quota 225.418.

    È quanto emerge dall’edizione 2019 della “Relazione annuale al Parlamento sulla celiachia” pubblicata a marzo 2021 dal Ministero della Salute.

    Categoria Notizia: 

    Ministero della Salute: relazione annuale al Parlamento sulla celiachia 2019

    11/03/2021

    La celiachia è un’enteropatia infiammatoria permanente scatenata, in soggetti geneticamente predisposti, dall’ingestione del glutine presente in alcuni cereali (es. grano, spelta, farro, segale, orzo e avena). La proteina più rappresentata nel glutine di frumento è la gliadina.

    Categoria Notizia: 

    Celiachia. Sale il numero delle persone che ne soffre.

    05/03/2021

    Nel 2019 in Italia il numero di celiaci ha raggiunto i 225.418 soggetti con più di 11.000 diagnosi effettuate nell’anno. Una volta ottenuta la diagnosi, per il celiaco l’unica prescrizione ad oggi scientificamente valida è la dieta rigorosamente senza glutine.

    I claim "senza glutine" e "con contenuto di glutine molto basso"

    08/02/2021

    claim senza glutine’ e ‘senza lattosio’ vennero a suo tempo escluse dal campo di applicazione del regolamento su Nutrition & Health Claims (NHC, reg.

    Da uno studio Usa la relazione tra celiachia e dermatite erpetiforme

    21/10/2020

    Secondo una recente indagine online condotta negli USA, l’8% dei pazienti celiaci presentano anche dermatite erpetiforme.

    Covid-19 e celiachia, nessun rischio in più per chi segue la dieta e non è immunodepresso

    15/06/2020

    I celiaci non sembrano presentare un maggior rischio, rispetto alla popolazione generale, di contrarre l’infezione da SARS-CoV-2 o di un avere un decorso più sfavorevole.

    Perlomeno le persone con celiachia non complicata (da altre patologie), che seguono rigorosamente una dieta priva di glutine, che sono in buono stato di nutrizione e che non mostrano segni clinici e sierologici di attività di malattia in corso.

    Categoria Notizia: 

    Celiachia. In Emilia-Romagna arrivano le Linee guida per diagnosi precoce e monitoraggio. Niente ticket per i follow-up

    02/11/2019

    Approvate dalla Giunta regionale per aumentare tempestività e sicurezza diagnostica, le Linee Guida per la diagnosi precoce e il monitoraggio della Celiachia nei bambini e negli adulti sono destinate ai medici di medicina generale, specialisti ambulatoriali e pediatri di libera scelta.

    In regione quasi 18mila persone con celiachia accertata, curate gratuitamente grazie all'esenzione dal ticket. 

    Categoria Notizia: 

    Scoperta una nanoparticella contenente glutine che può fermare la celiachia

    Pagine


    Questa pagina ti è stata utile?

    Perché?

    Abbonamento a RSS - Celiachia