Contaminanti del cibo

    Olio di palma, l'Ue rivede la pericolosità. L'esperto: ''Rischi minimi per i neonati"

    24/01/2018

    Aggiornato il limite di sicurezza del 3-Mcpd, uno dei contaminanti che si forma durante il processo di raffinazione di questo alimento. Efsa: "Nella peggiore delle ipotesi i bambini nutriti esclusivamente con latte artificiale potrebbero lievemente superare il livello di sicurezza"

    EFSA: i derivati dell' idrossiantracene negli alimenti, un problema per la salute

    24/01/2018

    Il gruppo di sostanze si trova naturalmente in piante come alcune specie di aloe e di senna. Gli estratti che li contengono sono usati negli integratori alimentari per il loro effetto lassativo. Sulla base dei dati disponibili, l'EFSA conclude oggi che alcuni derivati dell'idrossiantracene sono genotossici (possono, cioè, danneggiare il DNA). Pertanto non è stato possibile stabilire un limite di sicurezza giornaliero. Inoltre, in studi condotti su animali, alcune di queste sostanze hanno mostrato di provocare cancro all’intestino.

    Categoria Notizia: 

    Regolamento Europeo: misure per la riduzione della presenza di acrilammide negli alimenti

    17/01/2018

    Il Reg. 2017/2158/UE istituisce alcune misure volte a ridurre la quantità di acrilammide negli alimenti. L’acrilammide è un composto organico a basso peso molecolare, solubile in acqua.

    Categoria Notizia: 

    Aggiornamento EFSA del limite di sicurezza per 3-MCPD in oli vegetali e alimenti

    11/01/2018

    Gli esperti dell'EFSA hanno valutato nuovamente i possibili effetti nocivi a lungo termine del contaminante da processi alimentari  3-monocloropropandiolo​ (3-MCPD) su reni e fertilità maschile.

    I livelli di consumo di 3-MCPD tramite gli alimenti sono considerati privi di rischi per la maggior parte dei consumatori, ma esiste un potenziale problema di salute per i forti consumatori delle fasce di età più giovane. Nella peggiore delle ipotesi, i neonati nutriti esclusivamente con latte artificiale potrebbero lievemente superare il livello di sicurezza.

    Categoria Notizia: 

    Video della settimana: Valutazione del rischio delle micotossine

    08/01/2018

    L'esposizione alle micotossine in Europa è relativamente bassa grazie alle rigoose attività di monitoraggio e controllo. Guarda il video EFSA.

    Categoria Notizia: 

    Video della settimana: Micotossine e cambiamento climatico

    08/01/2018

    Come può una mutazione climatica influenzare la produzione alimentare in tutto il mondo? Conosci le micotossine e ome si producono? Quali sono i loro effetti? Guarda il video EFSA.

    Nel video della prossima settimana ulteriori approfondimenti EFSA sulla valutazione del rischio delle micotossine.

    Categoria Notizia: 

    Spugne sporche in cucina

    05/12/2017

    Uno studio pubblicato su Nature ha rivelato la presenza di molti batteri nelle spugne sporche utilizzate in cucina, tra cui anche in minoranza batteri patogeni. Le spugne sporche possono contaminare altre superfci.

    Nuovo regolamento UE per ridurre l'acrilammide negli alimenti

    28/11/2017

    E' stato pubblicato il nuovo Regolamento 2017/2158 dell'Unione Europea che punta a ridurre l'esposizione dei consumatori al pericolo della acrilammide negli alimenti e sarà applicato dagli Stati membri  a partire dal 11/04/2018.

    Categoria Notizia: 

    Acrilammide, questo sconosciuto: il nemico giurato delle patate arrosto

    21/11/2017

    “O cotta o cruda, il fuoco l’ha veduta”. Il vecchio adagio che nonne e mamme ripetono spesso per giustificare piccoli o grandi insuccessi in cucina sembra non trovare un fondamento scientifico (strano!).

    Furano negli alimenti: dall'EFSA conferma di timori per la salute

    26/10/2017

    L'esposizione dei consumatori a furano e metilfurani nei prodotti alimentari potrebbe causare possibili danni di lungo termine al fegato. Il gruppo di persone più esposte è quello dei bambini piccoli, principalmente tramite il consumo di alimenti pronti al consumo in scatola o in vasetto. L'esposizione di altre fasce della popolazione è connessa principalmente al consumo di caffè e alimenti a base di cereali, e varia a seconda dell'età e delle abitudini di consumo.

    Categoria Notizia: 

    Pagine


    Questa pagina ti è stata utile?

    Perché?

    Abbonamento a RSS - Contaminanti del cibo